Seguici su Twitter Facebook Google+

/// weyes Blog

Le regole d’oro per aumentare le conversioni nelle campagne online
Zoom Le regole d’oro per aumentare le conversioni nelle campagne online Leggi Le regole d’oro per aumentare le conversioni nelle campagne online

Le regole d’oro per aumentare le conversioni nelle campagne online

 

Grazie ad Internet oggi le aziende possono avvicinarsi ad un nuovo sistema pubblicitario, che permette loro di monitorare quotidianamente il budget monitorando quotidianamente la spesa pubblicitaria e la conversione in contatti o vendite. E' il magico mondo del web advertising.

Esistono diverse tipologie di strumenti per promuovere attraverso la rete la propria attività, dal posizionamento naturale nei motori di ricerca (SEO) alle campagne di Direct Marketing (DEM), dalle campane pay per click alle campagne display in portali generalisti o di settore. La caratteristica dei nuovi strumenti messi a disposizione dai carrier digitali permettono di profilare sempre più la tipologia di utente target al quale ci si intende rivolgere (età, sesso, hobby, etc). 

Ma come fare a realizzare campagne marketing online che convertano in modo adeguato? 

1a.jpg

Definire una campagna marketing allettante con l'inserimento di codici sconto o particolari vantaggi al cliente.

Una campagna marketing online ha molto successo quanto si riesce ad individuare il meccanismo alchemico/logico che invoglia l'utente ad approfondire lasciando i propri dati oppure effettuando un acquisto (normalmente campagne di comarketing, omaggi, codici sconto o altre formule di questo tipo). 
 

2a.jpgCreare una call to action evidente e univoca per promuovere l'offerta.

La Call to Action è semplicemente il punto d'attenzione del messaggio pubblicitario, dove si vuole che l'utente si concentri e venga catturata la sua attenzione (ad esempio nella newsletter), il luogo o punto dello schermo dove ad esempio è presente un pulsante evidente che invoglia ad essere cliccato per ottenere la promozione, lo sconto od altri vantaggi in relazione alla tipologia di mercato e di offerta proposta.

3a.jpg

Realizzare una landing page di destinazione accattivante.

La landing page non è il sito web aziendale ma una pagina dedicata alla promozione specifica, che serve a spiegare al meglio l'offerta costruita con il giusto cocktail fotografico/illustrativo abbinato alle informazioni sostanziali dell'offerta. In una pagina devono essere inserite tutte quelle informazioni e regole di comunicazioni presenti in una brochure o sito web in poco spazio.  Per realizzare belle landing page funzionali non basta essere un buon creativo ma son necessarie 3 competenze specifiche (un grafico, programmatore ed esperto di marketing)  che assieme realizzano l'opera e raggiungono l'obiettivo estetico assieme a quello marketing/comunicativo. Per farsi un idea, è possibile consultare un esempio di Landing Page   realizzata per un nostro cliente.

4.jpg

Inserire eventuali contatori (count down / date di fine promozione) o limiti dell'offerta che creano interesse istantaneo all'utente.

Per aumentare il numero di contatti (Lead) della campagna si suggerisce di creare messaggi che invogliano gli utenti ad approfittarne entro date di scadenza promozionale o ad esempio inserendo dei contatori che evidenziano il numero di utenti che lasciando i dati possono ancora aderire alla promozione e così via.

5.jpg

Misurare e all'occorrenza modificare i parametri e le variabili messe in campo per migliorare il ROI (ritorno dell'investimento).

Una volta realizzata la creatività si realizzano newsletter, eventuali annunci display (banner grafici) ed eventuali annunci testuali per campagne CPC Google Adwords, Yahoo Ads, Etc). Fondamentale a questo punto monitorare la campagna quotidianamente per migliorare giorno dopo giorno il costo contatto, adeguando o migliorando la comunicazione delle creatività commerciali.

 

Conclusioni.

Sembra facile a dirsi ma nella mia personale storia professionale ho incontrato molti clienti non propriamente soddisfatti dai risultati ottenuti da esperimenti di internet marketing offerti da neofiti o da consulenti non così specializzati. Nella maggior parte dei casi il problema era determinato dalla quasi totale mancaza delle suddette regole chiave, elementi sostanziali per poter giudicare e valutare il ritorno dell'investimento su una campagna online.

Per questa ragione e per molte altre si è pensato di creare Weyes, movimento nato per affiancare la piccola e media impresa per affrontare la sfida del web assieme a professionisti della rete.

Alessandro Brunod - Weyes Team


Alessandro Brunod Scritto da Alessandro Brunod http://it.linkedin.com/pub/alessandro-brunod/10/8a7/9b8 https://twitter.com/alebrunod https://www.facebook.com/alessandro.brunod https://plus.google.com/+AlessandroBrunod
Web Marketing Specialist
Cuorgnè TO

/// 0 commento:


/// Scrivi un commento

Weyes è un circuito di liberi professionisti e aziende in libera collaborazione
da un'idea di Alessandro Brunod - Welead Srl Unipersonale - Partita Iva: 11667790015 - REA TO-1231476
Sede Legale: Via del Castello 24/c - 10082 Cuorgnè Fraz. Salto (TO) - Uffici: Piazza Tamietti 5 - 10080 Salassa (TO) - Cap. Soc. € 10.000 i.v. // email info@weyes.it